Comunicati Media

COMUNICATO – Nalini incontra pendenze pericolose ed è amore a prima vista

COMUNICATO – Fonte: Elena Pellegrini – Ufficio Stampa Nalini – pressoffice@nalini.com . Grazie!

NALINI INCONTRA PENDENZE PERICOLOSE ED E’ AMORE A PRIMA VISTA

Nel progetto ROMA BIKE PARK il brand mantovano si schiera in pole position a fianco di Emiliano Cantagallo e Giancarlo Fisichella

Claudio Mantovani – Emiliano Cantagallo – Alessandra Agostini (Sales Manager Nalini)

Nalini è ufficialmente partner dell’ambizioso progetto ROMA BIKE PARK firmato Pendenze Pericolose e sigla un accordo che promette sviluppi importanti per tutti gli appassionati del pedale, non solo della Capitale.

Il progetto di Roma Bike Park ci ha entusiasmati fin da subito, perchè offre un luogo dove allenarsi in totale sicurezza all’aria aperta nel mezzo di una zona naturalistica dolcemente collinare incantevole” ha commentato Claudio Mantovani, patron del celebre brand mantovano “E’ un progetto che crediamo unico per la commistione che crea tra diverse discipline sportive, con a capo persone di grande esperienza e passione provenienti dal mondo del ciclismo e dell’automobilismo. Una sinergia perfetta che non poteva non incontrare il mio pieno appoggio.”

 

Rivolgiamo qualche domanda all’ideatore dell’ambizioso progetto, Emiliano Cantagallo, chiedendogli com’è nata la sinergia con Nalini: “Nalini sta alla storia dell’abbigliamento per ciclismo come la Ferrari al concetto di automobile in Italia, giusto per rimanere nel discorso automobilistico, visto che il mio socio- Giancarlo Fisichella – è un pilota Ferrari, nonché un grande appassionato di ciclismo. Nel momento in cui questa grande azienda ha manifestato vivo interesse nei confronti del nostro progetto, è stata una grande soddisfazione per il mio team di lavoro siglare l’accordo. La lungimiranza e l’attenzione del Sig. Mantovani hanno incontrato il nostro progetto che ha come obiettivo primario la formazione di nuovi fruitori della bicicletta. Da una visione condivisa e dalla passione sincera nascono sempre buone cose.

Cosa apprezza di più Emiliano Cantagallo, da estimatore del marchio Nalini? “Avete mai avuto occasione di parlare con il Sig. Claudio Mantovani? La storia del Ciclismo. Certi aspetti, in questo momento storico, dove ovunque si vede tanta immagine ma poca sostanza, vanno rivalutati! Quando entri in Moa Sport e vedi centinaia di persone al lavoro a dimostrazione che la nostra manifattura è ancora una delle migliori del mondo, non puo’ che essere motivo di ammirazione. Made in Italy e tanta qualità che si tocca con mano. “

Quali sono i progetti condivisi con il brand mantovano? “Dopo aver creato l’unico albergo al mondo solo per ciclisti con sede in Carnia, farò con Roma Bike Park il più grande progetto di integrazione in Italia in un autodromo – quello di Vallelunga – delle attività ciclistiche su strada e fuori strada mai realizzato finora e NALINI sarà al nostro fianco. Un grazie doveroso dunque al Sig. Mantovani da parte mia e di GIANCARLO FISICHELLA, un’altra eccellenza dello sport italiano.”

Scatto della progettazione della divisa realizzata per Pendenze Pericolose

Per maggiori informazioni su Pendenze Pericolose: www.pendenzepericolose.it

Per conoscere tutte le novità Nalini: www.nalini.com

Lascia un commento