30-10-2022 CSAIN – Classifica Cross “1°Memorial Bruno Perolio” a Bornate (VC) – Piemonte

353
Romanò Edoardo Team Asnaghi Cucine primo catgoria M5

CLASSIFICA Fonte: Riconda Gianni.
FOTO Fonte: Riconda Gianni .

“1°Memorial Bruno Perolio” valido come ”2ª prova GT Ciclocross”,”4ª prova Campionato Provinciale BI-VC-Can Cx 2022”.

CX di Bornate – Memorial Bruno Perolio

Domenica 30 ottobre – Ed eccoci alla 5ª prova stagionale di ciclocross, il CX di Bornate che è stato intitolato alla memoria di Bruno Perolio, colonna del ciclismo valsesiano, mancato da pochi mesi. Il CX di Bornate è valevole come 2ª prova del “GT di Ciclocross” e “4ª prova del Campionato Bi Vc Can di Ciclocross 2022 – 2″3. Anche se il covid ha bloccato l’organizzazione per 2 anni, il percorso di gara ricalca il classico tracciato da sempre molto apprezzato da tutti i partecipanti grazie alle amorevoli cure di Osvaldo Borini, Claudio Biella, Piercarlo Castaldi e Franco Mango. Il ritrovo è fissato presso il capannone carnevalesco dei “lanternun” in quel di Bornate, frazione di Serravalle Sesia dove, fin dalle 9 del mattino, cominciano ad arrivare i concorrenti per regolarizzare l’iscrizione. Sono le 10.30 in punto quando i giovani delle categoria Debuttanti, Junior, M2 M3 ed M4 partono per contendersi la vittoria. Fin dal primo passaggio è Emiliano Paiato che detta il ritmo incalzato da vicino da Francesco Perolio, Matteo Castaldi e Stefano Valsesia, Michele Rezzani è al debutto stagionale nel CX e paga un po l’inesperienza con le ruote strette tassellate. Gli altri inseguono già staccati ma sempre in lotta per le posizioni di rincalzo. Giro dopo giro Paiato (M4) riesce a ritagliarsi un margine sufficiente per garantirsi un arrivo tranquillo anche se Castaldi (M2) non si rassegna giungendo ad una manciata di secondi dal vincitore. 3° assoluto è Francesco Perolio che primeggia tra gli junior precedendo Stefano Valsesia, Michele Rezzani, Marco Chiocchetti, Paolo Alleva, Francesco Guglielmetti, Marco Torchia e Simone Gugliemetti che vince tra gli M3. Il portacolori del Bilake Miasino, Marco Mondello, si aggiudica la vittoria tra i debuttanti.
Sono le 11.45 quando scatta la seconda partenza con gli M5 a partire per primi seguiti, ad intervalli di 30 secondi, da M6, M7, M8 e donne. Bellissima ed avvincente la lotta a 3 per contendersi la vittoria tra Alessandro Monetta, Edoardo Romanò e Davide Montanari. I 3 non cedono un metro e si alternano al comando. Nel 7°, degli 8 giri in programma, Montanari riesce a ritagliarsi qualche metro di vantaggio su Romanò e Monetta, ma il colpo di scena arriva nel corso dell’ultimo giro quando, nel tratto d’asfalto poco prima di entrare nel bosco, Montanari fora ed è costretto a procedere bici in spalla fino al box per cambiare la bici, ma la vittoria, per lui, è ormai sfumata. Vince, braccia al cielo Edoardo Romanò che precede Alessandro Monetta ed un deluso Davide Montanari. E’ poi la volta di Davide Arcani, Massimo Riva, Emanuele Fenzi e il padrone di casa Franco Mango. A 30 secondi partono gli M6 e la gara è un monologo di Angelo Borini che conduce in testa dal primo all’ultimo metro. Al 2^ posto si classifica un regolare Massimo Salone, sempre più leader del giro del Piemonte che ha difeso la posizione dagli attacchi portati da Vittorio Mazza che l’ha incalzato per tutta la gara. Gianmarco Gugliemino coglie una buona quarta piazza davanti a Davide Visentin, Ezio Maria Cavallari, Moreno Ruzza e Alessandro Schiantarelli. Altro gruppo a partire è quello degli M7 e qui è Riccardo Giulio Acuto che, al debutto stagionale nei cross, si pone subito al comando dettando il ritmo. Sulle sue tracce si mette un combattivo Marco Farina che, nonostante la partenza a razzo di Acuto, lo tiene sempre nel mirino. Salvatore Gelli, Roberto Rizza e Livio Sagliaschi seguono già più staccati. A metà gara Farina ha praticamente raggiunto Acuto che, affrontando gli ostacoli, cade a terra, complice uno scarpino che non si stacca regolarmente dal pedale. Farina lo sopravanza e si invola verso la vittoria. Acuto riprende ma un po la botta, un po qualche problema alle leve cambio che si sono piegate nella caduta, non gli consentono di riprendere il ritmo iniziale e si accontenta di una, comunque onorevole, seconda piazza. in terza posizione giunge Gelli. E’ quindi la volta di Roberto Rizza, Livio Sagliaschi, Claudio Signor e Raffaele Perin. Angelo Zago non perde un colpo tra gli M8 ed anche a Bornate vige la legge del più forte. Ad Augusto Bosio e Pieropaolo Mezzo non rimane che accomodarsi sui gradini bassi del podio. Al 4° posto è la volta di Claudio Menin che precede Fausto Buschini, Roberto Mallarino, Paolo Carozzi e Marcello Ricciardi. Tra le 4 ladies in gara vince alla grande Sabrina De Marchi davanti a Simona Massaro, Rosella Bazzarello e Veronica Corvino. In attesa delle premiazioni, un abbondante ristoro a base di pane, salame e vino rosso del Monferrato, rifocilla atleti ed accompagnatori. E’ Davide Morosino, gran patron del circuito GT, a richiamare tutti per le premiazioni con lo speaker ufficiale del circuito, Fabrizio Gulmini, che chiama vincitori e piazzati a ritrare il premio consistente in una bottiglia di prosecco di “casa Martini”. Tra le Società primeggia l’ASD Team Pedale Pazzo davanti all’UCD Pratese ed al Loris Bike Pro Team
Prossimo appuntamento per domenica 13 novembre a Vercelli con la terza prova del circuito GT.
De Marchi Sabrina Team Roadman Azinut prima categoria Donne
Paiato Emiliano Team Pedale Pazzo primo assoluto  gara Deb-J-M2-M3-M4
Farina Marco Team Cicli Tessiore primo categoria M7
Castaldi Matteo Team Velo Club Valsesia primo categoria M2



Slide Slide Slide Slide Slide