Calendari Calendari Generali Comunicati Media

ACSI – Calendario Strada “Giro d’Italia Amatoriale ACSI 2018”

ANTEPRIMAA cura di: Riccardo Alfonsi. Grazie!

Presentiamo l’ANTEPRIMA del “Giro d’Italia Amatoriale Acsi”, manifestazione a tappe itinerante che partirà dalla Liguria dal 25 agosto al 1 settembre 2018 e attraverserà 6 regioni per 850 km complessivi.  Per tutte le news ed info: ACSI LIGURIA GIRO ITALIA 2018 .

Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia

25-26-27-28-29-30-31 Agosto – 1° Settembre 2018

SALE LA FEBBRE PER IL GIRO: Presentato il primo Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia

Si è svolta presso il Salone Congressi della nuova sede del Circolo Autorità Portuale e Società del Porto di Genova la presentazione Ufficiale delle tappe il Giro Ciclistico Amatoriale d’Italia, manifestazione organizzata dalla TEAM GE.SA.OR asd. sotto l’egida dell’ACSI – Ente di Promozione Sportiva riconosciuta dal CONI.

Erano presenti oltre 200 persone, e tra gli invitati facevano spicco l’Assessore con delega allo Sport del Comune  di Genova Stefano Anzalone e il Presidente del Comitato genovese dell’UNICEF Franco Cirio.

Molteplici sono gli attestati di onore che il neonato Giro sta raccogliendo. Oltre al patrocinio de IL SECOLO XIX nell’elenco spiccano quello della Regione Liguria, Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, Città Metropolitana di Genova e la Provincia Autonoma di Trento, oltre che a tutti i Comuni sede di tappa.

L’intera organizzazione, che fa capo a Riccardo Alfonsi, dal 2004 Responsabile Provinciale Savonese del ciclismo amatoriale, amante dello sport in genere e soprattutto di quello a due ruote, e della responsabile delle Segreteria Generale del Giro Laura Lavagna, conterà per gli 8 giorni di gara ben 82 volontari chiamati a svolgere diverse mansioni.

L’imponente macchina organizzatrice consta di 3 camion per il trasporto delle transenne e della struttura d’arrivo, due pullman G.T. per i trasferimenti, due truck palco per le premiazioni d’arrivo e il foglio firma alla partenza, 9 furgoni, 1 camper giuria e per il controllo antidoping, 16 vetture ufficiali, 28 moto tra Scorta Tecnica e servizi motostaffetta, 2 ambulanze (Croce Bianca Mignanego e Pubblica Assistenza Gau di Genova) che seguiranno integralmente il Giro. Tutti i giorni verranno montati e trasferiti poi alla sede di tappa successiva, 16 gazebo, tre archi gonfiabili, una mongolfiera, un ragno gonfiabile, 800 metri di transenne, due palchi arrivo e partenza, 18 tavoli e 50 sedie, una struttura in alluminio per l’arrivo, e un palchetto per la giuria per  la rilevazione degli arrivi, verranno disseminati lungo il percorso 300 cartelli segnaletici, e all’interno dello START HOSPITALITY VILLAGE saranno serviti gratuitamente a tutta la carovana circa 4000 caffè, 1000 the, 5000 bottigliette d’acqua, 90 kg. di banane e 150 kg di biscotti e crostate, 2000 barrette o gel energizzanti. Il tutto allietato dallo speaker ufficiale e da Aurora e Irene le bellissime Miss.

Ma veniamo al lato tecnico. Nei suoi 810 km. saranno attraversate 6 regioni, 13 province e interessati 137 comuni diversi.

Si parte il 25 agosto con il cronoprologo di Loano di soli 2 km. dove verrà consegnata la prima maglia Rosa. Primo concorrente partirà da via Toti alle ore 16.00

In serata la carovana si trasferirà a Genova per la seconda tappa che per tradizione è terreno di caccia per velocisti, la Genova/Novi Ligure di km. 129, partenza da Via Adamoli ore 11.30 ed arrivo di fronte al museo dei Campionissimi. Tappa senza particolari difficoltà.

Lunedì da Novi Ligure si raggiungerà Neive, nelle Langhe, dopo 93 Km. con una tappa tranquilla e riservata alle ruote veloci. Partenza ore 12.00 da via dei Campionissimi.

La quarta frazione prenderà il via da Neive alla volta di Varzi (PV) per 136 km. tappa nuovamente per velocisti ma a ranghi ristretti visto il lungo falsopiano che porta alla paese favoso anche per la produzione di salame. Il via alle 11:30

Il 29 agosto è prevista la Varzi/Castell’Arquato (PC), uno dei borghi più belli d’Italia, con l’arrivo posizionato al culmine dello strappo che porta al castello. Partenza ore 11:30.

Trasferimento nel mantovano a Roncoferraro dove sarà data la partenza alla volta di Marostica, città degli scacchi e di Giovanni Battaglin per la tappa più lunga di 148 Km., Marostica accoglierà i girini dopo una tappa di discreta difficoltà. Partenza ore 11.00.

Da venerdì 31 agosto iniziano le salite con la Marostica /Baselga di Pinè di km. 95 con l’impegnativo arrivo in salita, dopo l’antipasto di due GPM di 3° categoria. Tappa breve ma di grande difficoltà per raggiungere i laghi dell’altopiano di Pinè. Partenza ore 12.00

Infine l’ottava ed ultima tappa, una frazione d’alta montagna che prenderà il via da Giovo terra di vini e famosa per i natali della famiglia Moser e di Gilberto Simoni. Dalla Valle del Cembra, girovagando sulle strade del vino, si passa alla Valle dell’Adige, alla Val di Non e alla Val di Sole terre di mele, formaggi, miele e speck. Partenza ufficiale di fronte al negozio di Fondriest a Cles per raggiungere il Passo del Tonale dopo 93 km e due importanti GPM. Il via alle ore 10.30

Lo stesso giorno, dopo doccia e rinfresco, la premiazione finale intorno alle ore 17.00.

Ora non resta che aspettare trepidamente e dare l’appuntamento quindi a Loano in un sabato di fine agosto, credete sarà un peccato mancare.

IL PROGRAMMA UFFICIALE

programmaufficiale_giroitaiacsi2018

Clicca sull’immagine per scorrere le pagine del PDF

 

Lascia un commento