Classifiche Classifiche Piemonte

06-10-2019 FCI – Articolo e Classifiche MTB a Lessona (BI) – Piemonte

Passaggio sul tracciato del vincitore Porro

ARTICOLO Fonte: Gentili Gabriele. CLASSIFICHE Fonte: Real Time. Grazie!

Porro ha ancora fame di vittorie

Clima ideale, leggermente coperto e tracciato secco: questi gli ingredienti della Granfondo Prevostura, che a Lessona (BI) ha portato ancora una volta, la 21esima nella storia, il meglio della Mtb nazionale e non solo. La gara, penultima tappa del circuito Nord Ovest Mtb, ha dimostrato come i campioni del pedale non siano ancora saturi, dopo la lunga stagione d’impegni in giro per il mondo, tanto è vero che la prova sui 48 km per 1.350 metri è stata molto battagliata. Nella prima parte di gara si sono posti al comando il bronzo iridato Marathon Samuele Porro (Trek Selle San Marco) e il colombiano Diego Alfonso Arias Cuervo (Giant-Liv Polimedical) e molti pensavano che il sudamericano, plurivincitore in questa fase della stagione potesse anche fare la differenza, invece prendendo slancio dal Gran Premio della Montagna della Croce di Masserano Porro è volato via per andare a vincere in 1h51’44” infliggendo 3’27” ad Arias che in volata precedeva Giuseppe Lamastra (Silmax).

Pronostici confermati nella gara femminile, con la vittoria che è andata a Costanza Fasolis (Giant-Liv Polimedical) che come Porro era stata seconda lo scorso anno e quindi ha colto il riscatto, tagliando il traguardo in 2h20’34” su Nicoletta Meli (ADR) staccata di 12’13” e su Claudia Peretti (Vittoria Srsuntour) a 13’33”.

Nel complesso sono stati 500 i partecipanti alla manifestazione, confermatasi una grande classica della Mtb con un percorso tipicamente autunnale, che il terreno secco ha reso piuttosto veloce. Un evento che ha potuto giovarsi come sempre dell’appoggio del Comune di Lessona come anche della Provincia di Biella e che ha visto dislocati sul tracciato oltre 100 volontari, senza dimenticare l’apporto di Protezione Civile, Soccorso Alpino e Croce Rossa per una giornata nella quale per fortuna non si sono registrati gravi incidenti.

Classifiche complete: www.real-time.it

 

 

Lascia un commento